08 Agosto 2020
News
percorso: Home > News > Rassegna Stampa

Cecchinato, dall´Atp al Roland Garros

08-06-2018 08:50 - Rassegna Stampa
L´azzurro che sfida Thiem in semifinale, nel 2010 debuttò fra i pro a Piombino

PIOMBINO. Oggi venerdì 8 giugno, Marco Cecchinato gioca al Roland Garros di Parigi contro l´austriaco Dominic Thiem la partita che vale l´accesso alla finalissima del torneo, una sorta di campionato del mondo su terra rossa.

Tanti sportivi lo hanno scoperto in questi giorni, non i soci e i tennisti dell´Atp, che lo ricordano come un ragazzino timido ed educato, e domani faranno il tifo per lui. Cecchinato infatti nel 2010, praticamente al debutto tra i professionisti, è passato dal torneo internazionale piombinese, che quest´anno, a fine agosto, vivrà la sua tredicesima edizione consecutiva.

Fa quasi tenerezza vederlo nelle foto scattate sul centrale del circolo piombinese. Aveva appena 17 anni, capelli corti (a differenza di oggi), un fisico e un gioco ancora in costruzione, ma lo stesso sorriso che ha sfoggiato martedì al termine di una vittoria impronosticabile contro Novak Djokovic, vincitore a Parigi due anni fa, 12 titoli dello Slam in bacheca, a lungo numero uno del mondo.

Cecchinato a Piombino ottenne una wild card, cioè ebbe un posto in tabellone tra quelli a disposizione della Federazione. Giocava bene ma era un po´ leggero e vinceva poche partite, come ha ricordato nelle interviste di questi giorni.

Al torneo dell´Associazione tennistica piombinese uscì al primo turno, sconfitto 6-4 7-6
da Omar Giacalone, coetaneo e come lui siciliano, facendo comunque intravedere le sue qualità. Giacalone oggi è numero 348 del mondo, Cecchinato da lunedì sarà come minimo al numero 27. Come minimo, perché non vuole ancora svegliarsi dal sogno e proverà ad andare fino in fondo.


Fonte: Il Tirreno

Realizzazione siti web www.sitoper.it