08 Agosto 2020
News
percorso: Home > News > Rassegna Stampa

Città dello sport, Piombino schiera i suoi campioni

28-05-2018 07:38 - Rassegna Stampa
Al Phalesia la presentazione della candidatura europea. Il vicesindaco Ferrini: «Abbiamo delle motivazioni importanti»

PIOMBINO. È stato presentato ufficialmente nella sala conferenze del Phalesia, il dossier di candidatura al titolo di Città europea dello sport 2020 per Piombino che divide al momento l´avventura con altri 6 città italiane (Cernusco sul Naviglio, Rieti, Siena, Grottaglie, Cosenza e Cuneo).

L´evento ha visto come protagonista ovviamente lo sport, abbinato a intermezzi musicali e teatrali, con le esibizioni di alcuni allievi dell´accademia Le Muse di Gianna Martorella che ha presentato l´iniziativa. A illustrare punto per punto il dossier, inviato nel marzo scorso ad ACES Europe, Stefano Ceccarelli, referente del progetto di candidatura, mentre a dare il benvenuto tra i rappresentanti della giunta è stato l´assessore al turismo, Stefano Ferrini: «Le motivazioni che ci hanno spinto a candidare Piombino a città europea dello sport sono molteplici - le parole di Ferrini - Prima di tutto la tradizione. Piombino ha dato molto allo sport italiano con tanti campioni; a stimolarci, inoltre, i numeri. Nella nostra città sono presenti 31 federazioni rappresentate, abbiamo circa 60 impianti, 80 società sportive. Infine, l´ambiente e il territorio. Tutte caratteristiche che rendono lo sport per Piombino non solo promozione ma anche cultura identitaria».

Presenti nella sala del Phalesia anche molte associazioni sportive locali, protagoniste nelle pillole inserite durante la presentazione, con brevi dimostrazioni da parte degli allievi, come nel caso del Body Line Taekwon-do, con le campionesse mondiali Matilde Mori e Valentina Masi. Non sono mancate le scuole, sia con il liceo sportivo, attivo già da 4 anni, che nel viaggio negli Stati Uniti, a Boone, nell´ambito di una borsa di studio, resa possibile dal contributo della Banca di credito cooperativo di Castagneto Carducci, grazie alla quale quattro studenti delle quarte (del liceo sportivo, del linguistico, del turistico, e del linguistico Alma Mater) a settembre andranno una settimana negli Stati Uniti guidati dal professore Marco Meucci, piombinese, docente da alcuni anni nel dipartimento di Health and exercise sciences dell´università di Boone.

Nel dossier anche tutti gli eventi e le manifestazioni legate al mondo dello sport nell´anno in corso, compreso il tentativo di record mondiale di apnea di Stefano Makula, che si terrà nel mare di piazza Bovio, a 40 anni esatti dal primo record internazionale dell´apneista, ottenuto il 3 settembre 1978 all´isola del Giglio. «Ho conosciuto davvero Piombino e il suo meraviglioso centro storico, soltanto l´anno scorso, quando fui invitato a un convegno - il racconto di Makula - prima di allora per me Piombino era solo e soltanto acciaieria».

Non solo sport praticato nel dossier presentato ad Aces, ma anche teoria con una serie di convegni sulla disciplina, come nel caso dell´incontro nazionale sulla psicologia dello sport, il 16 e il 17 giugno. E ancora sport e sociale, sport e inclusione, ma anche attività fisica per la terza età e per disabili. Turismo e ambiente, incentivo per bici elettriche, bando di cinque punti blu, progetti ed eventi, e nuovi investimenti con la realizzazione di un Calisthenics e di una palestra di ginnastica artistica. «Ciò che sta facendo Piombino per questa
candidatura è eccezionale e non l´ho visto fare da altre parti - l´intervento di Giovanni Giannone, delegato Coni Livorno - Piombino è una bellissima realtà per lo sport, con tantissimi praticanti, impianti e personaggi importanti. La nostra idea è di portare qui raduni di diverse nazionali».

Francesca Lenzi





Fonte: Il Tirreno

Realizzazione siti web www.sitoper.it