24 Novembre 2020
News
percorso: Home > News > Rassegna Stampa

Dossier per la candidatura. La corsa a Città europea dello sport 2020

08-05-2018 07:58 - Rassegna Stampa
La corsa a Città europea dello sport 2020: prevista una spesa di 200mila euro
Si punta su molte discipline e sulla valorizzazione dei tesori storici del territorio
Tanti eventi e investimenti

di Claudia Guarino PIOMBINO Passato, presente e futuro. È mostrando le sue potenzialità e prospettive di sviluppo che Piombino si svela nel "Dossier di candidatura 2020", in cui sono illustrati i progetti e gli eventi realizzati in passato sul territorio e dove sono descritti i piani di investimento e le manifestazioni previste per i prossimi anni, nell´ambito di un percorso di consolidamento della vocazione sportiva della città. Perché partecipare al «titolo di Città europea dello sport 2020 è un´opportunità per crescere. L´obiettivo è quello di lasciare un´eredità sociale alla città, all´interno di un sistema capace di realizzare prospettive di benessere attraverso la condivisione di modelli avanzati». Così il sindaco Massimo Giuliani presenta Piombino nel dossier di candidatura, inviato ad Aces Europe - la Federazione delle Capitali e delle città europee dello sport - lo scorso 30 marzo e recentemente pubblicato sull´albo pretorio online del Comune, congiuntamente al verbale di una delibera di giunta nella quale si ribadisce la volontà di dar seguito al percorso di candidatura al titolo di Città europea dello sport 2020. Il documento è un corposo dossier, nel quale la città viene presentata attraverso la descrizione dei suoi punti di forza, sportivi e non. Ci sono la storia di Piombino e l´elenco delle strutture culturali della città, dal museo archeologico al borgo di Populonia. Ci sono le spiagge, i parchi e le oasi. C´è poi un ritratto della Piombino sportiva, con le sue associazioni, i suoi campi, i suoi impianti e la descrizione degli eventi organizzati in passato, come il passaggio del Giro d´Italia e gli Europei di nuoto.Con un´attenzione particolare riservata al connubio tra sport e ambito del sociale, che, all´interno del territorio, si declina in una collaborazione attiva tra associazione e istituzioni. Ci sono, poi, i progetti per il futuro. Con la candidatura di Piombino a Città europea dello sport 2020 l´obiettivo è quello di portare a termine, nel triennio 2018/2020, tre azioni specifiche, che richiedono un investimento totale di 200mila euro. La prima riguarda la sistemazione della segnaletica lungo i sentieri del promontorio di Piombino, i cui cartelli saranno dotati anche di Qr code. Ci sarà, poi, la messa in sicurezza del parco di Punta Falcone, attraverso la realizzazione di una staccionata di 300 metri. È prevista anche la realizzazione di punti di assistenza per gli sport marini. Sono stati progettati, in particolare, alcuni interventi in quattro punti strategici della costa urbana di Piombino, tramite i quali saranno predisposti degli accessi facilitati e delle strutture utilizzabili dai praticanti di windsurf, sup, kayak e subacquea. Sulle spiagge di Piazza Bovio e Salivoli saranno, in tal senso, predisposti dei protocolli di collaborazione con l´Asd Teatro del Mare e la Lega Navale Italiana. A Calamoresca, invece, ci sarà un interscambio tra il Comune e i titolari del bagno Calamoresca Beach. Altri interventi in programma: il potenziamento del percorso fitness all´interno del parco VIII marzo (40mila euro stimati) e la costruzione di una palestra per la ginnastica artistica (800mila euro il costo). Una Piombino, quella incentrata sullo sport, che si apre anche a nuovi eventi. Oltre alle manifestazioni tradizionali, come il palio di S. Anastasia, il Memorial Van Toff o il Rally delle colline metallifere, tra quest´anno e il 2020 saranno organizzate anche manifestazioni inedite. Il 23 settembre, ad esempio, ci sarà la prima edizione dell´Etruscan ring, un tour di 25 chilometri da percorrere a piedi che permetterà ai partecipanti di immergersi nella storia e nella cultura del territorio. La manifestazione avrà cadenza annuale e si accompagnerà all´evento "Piombino e la sua storia", una passeggiata non competitiva tra i vicoli della città. Il 3 settembre, invece, in città arriverà il pluricampione del mondo di apnea Stefano Makula, che tenterà di stabilire, nelle acque di piazza Bovio, il nuovo record mondiale di apnea outdoor dinamica orizzontale con monopinna. E poi tornei di tennis, scherma, basket, tiro con l´arco, bicicletta, arti marziali, canottaggio, vela, auto storiche, raduno Vespa e plogging. Tutti eventi, questi, raccolti e ordinati nel dossier di candidatura inviato ad Aces, che sarà presentato ufficialmente entro la fine di questo mese, durante una conferenza stampa. «Il documento è un´operazione di marketing di comunità - dice Massimo Giuliani -. Oltre a esso ci sono anche un sito internet già attivo, www. piombino2020.it, e una pagina Facebook. Non posso che dirmi molto soddisfatto del lavoro che stiamo portando avanti per favorire sport e partecipazione».



Fonte: Il Tirreno
Documenti allegati
Dimensione: 3,53 MB

Realizzazione siti web www.sitoper.it