22 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > Rassegna Stampa

Golfo Piombino, la grande rimonta non riesce

03-11-2019 09:06 - Rassegna Stampa
A Castelletto Ticino i gialloblù soffrono, poi rientrano in partita e mettono il muso avanti ma nel finale la spunta Oleggio

CASTELLETTO TICINO. Al Pala Eolo di Castelletto Ticino il Golfo Piombino rimedia un sconfitta per mano dei locali della Mamy Oleggio. Non è bastato alla formazione gialloblù un grande terzo quarto condito da una bellissima rimonta, alla fine la posta è andata agli avversari che si sono imposti per 91-83. La squadra di casa arrivava all'appuntamento con una classifica dalla sua a dir poco latente, con solo due punti all'attivo (realizzati nell'unica altra gara casalinga contro Montecatini). Vento in poppa invece per Piombino grazie all'ottimo ruolino casalingo, con otto punti nel carniere dopo sette giornate. L'inizio dell'incontro è caratterizzato da una grande verve sotto canestro per le due squadre; mano calda per Persico cui risponde subito Pilotti dei locali. La difesa gialloblù fatica non poco all'inizio, sul 22-16 coach Andreazza è costretto a chiamare il tempo ma Oleggio si dimostra in forma dall'arco. Si scuote Piombino nel secondo quarto dalla distanza grazie a due super triple pesantissime di Bianchi (37-30). Risposta immediata dei padroni di casa, sale infatti in cattedra per i locali Testa che prima dalla lunetta, poi con due tiri da tre consecutivi entrambi a segno manda in orbita i compagni piazzando un parziale di +8 che sul tabellone luminoso si traduce in un 45-32, massimo vantaggio per i locali. Coach Andreazza per limitare i danni richiama nuovamente i suoi in panchina, per dare una scossa soprattutto alla fase difensiva apparsa decisamente in affanno in questo primo spezzone di gara. Torna sul parquet Persico al posto di Bianchi, rientro in campo anche per Sodero al posto di Iardella, ma è la tripla di Mazzantini a riaccendere le speranze (49-39). Mazzantini firma il sorpasso (54-55). Testa e Sodero non se le risparmiano sotto canestro e rimediano due tecnici quando hanno speso entrambi tre falli, la partita si infiamma, la guardia gialloblù. Anche Persico si prende un tecnico e lascia il campo a Molteni. Quarto periodo apertissimo a ogni pronostico, ma nel finale polveri bagnate per l'attacco piombinese che sbaglia troppo al tiro, favorendo il recupero dei locali.




Fonte: Il Tirreno
Documenti allegati

Realizzazione siti web www.sitoper.it