26 Novembre 2020
News
percorso: Home > News > Rassegna Stampa

Piombino 2020. Presentata la candidatura a Città Europea dello Sport Giuliani "Crediamo fortemente in questo progetto per il valore sociale che riveste"

24-12-2017 11:58 - Rassegna Stampa
(AGENPARL) - Notizie dal Comune sab 16 dic, 2017 candidatura

Piombino 2020. Presentata la candidatura a Città Europea dello Sport Giuliani "Crediamo fortemente in questo progetto per il valore sociale che riveste"

Lo sport in tutte le sue declinazioni: come sviluppo della persona e nelle relazioni con gli altri, come benessere, come risorsa per lo sviluppo economico e per la diversificazione, associato al turismo, al paesaggio e ai beni culturali, come solidarietà, come occasione di coesione sociale.
Di tutti questi temi si è parlato nella presentazione ufficiale della candidatura di Piombino a Città Europea dello Sport 2020 che si è svolta questa mattina all´Hotel Phalesia a partire dalle 10.
Presenti il sindaco Massimo Giuliani, il vicesindaco Stefano Ferrini, il delegato Coni Giovanni Giannone, il presidente della Pro Loco Simone Anastasia, il presidente della società Parchi Val di Cornia Francesco Ghizzani Marcia, il presidente di Tiemme Marco Macchioni, oltre a una nutrita rappresentanza di associazioni, società sportive piombinesi eai giovani atleti che quest´anno si sono distinti nei titoli italiani - titoli o podio a gare internazionali, convocazioni con la nazionale. Hanno partecipato inoltre l´assessore alla cultura Paola Pellegrini, l´assessore all´ambiente Marco Chiarei e l´assessore al bilancio Ilvio Camberini.
Il percorso di candidatura, illustrato da Stefano Ceccarelli dell´ufficio sport del Comune, prevede che entro il 31 marzo 2018 ogni città candidata invii un progetto vero e proprio ad Aces Europe, per partecipare alla selezione ufficiale con la scelta di 4 città a livello nazionale. Da aprile a settembre 2018 sarà possibile un visita della Commissione e ad ottobre novembre 2018 la comunicazione dei risultati.
Il progetto, che durante questo percorso fino a ottobre prossimo prevede la realizzazione di un programma di iniziative e azioni diverse, si basa su alcuni obiettivi principali: promuovere il divertimento con l´esercizio fisico, rafforzare il senso di appartenenza alla comunità, la correttezza e il rispetto verso gli altri, il miglioramento della salute.
Di questo ha parlato anche il sindaco Massimo Giuliani nella sua introduzione.
"Siamo candidati insieme ad altre città importanti, come Siena, Savona, Padova e Cosenza - ha detto il sindaco nella sua introduzione - Alla fine del percorso che si concluderà a ottobre 2018, l´obiettivo è quello di rientrare tra le prime 4 città che rappresentano l´Italia in Europa. Siamo una città all´avanguardia per quanto riguarda lo sport, con i nostri 27 impianti sportivi, una delle percentuali più alte in rapporto agli abitanti tra le città italiane, 90 associazioni sportive, un numero presunto di 12.000 persone che praticano sport. Vogliamo cogliere questa occasione per far crescere ulteriormente la città, in termini di cultura sportiva e anche di impiantistica. Siamo riusciti infatti a partecipare a un bando, che scadeva in questi giorni, che consente di accedere ai finanziamenti per la realizzazione di una palestra per la ginnastica artistica. Ugualmente le città che partecipano alla candidatura avranno probabilmente accesso a contributi europei per la realizzazione degli impianti. Crediamo che lo sport sia utile all´educazione della nostra comunità" - ha concluso il sindaco.
Il vicesindaco Ferrini ha messo l´accento invece sull´importanza del binomio sport e turismo e di come lo sport possa favorire anche le presenze turistiche tutto l´anno e non soltanto nei mesi estivi.
Tema ripreso anche dal presidente della Parchi Francesco Ghizzani che ha messo in evidenza come le peculiarità del nostro territorio, ricco di beni ambientali e di cultura, possano unirsi favorevolmente con l´attività sportiva per offrire un´offerta turistica interessante e attrattiva.
Non sono mancati interventi sulla solidarietà: l´assessore alla cultura Paola Pellegrini ha fatto un appello a tutti i presenti e in particolare alle associazioni sportive per raccogliere donazioni in favore della San Vincenzo de´Paoli, dopo i danni subiti nei giorni scorsi da parte di alcuni vandali.
Roberto Bedini, ex allenatore di atletica oltre che direttore dell´Istituto di Biologia Marina, ha illustrato un progetto avviato con gli ospiti del centro di accoglienza La Caravella, in collaborazione con il Centro Atletica Piombino, Uisp Croce Rossa e amministrazione comunale. Il progetto prevede l´avvio allo sport dei giovani immigrati ospiti dei Centri di accoglienza, considerate anche le loro doti naturali nel campo della corsa.
Nel corso dell´iniziativa è stato presentato inoltre il logo della candidatura Piombino 2020 che rappresenta due atleti che spiccano un salto, con il faro di piazza Bovio stilizzato che serve a connotare la città, racchiuso all´interno di un cerchio simbolo di movimento, con i colori della bandiera italiana ai quali è stato aggiunto l´arancione simbolo di salute. Il fondo rappresenta il mare e il cielo perle del nostro territorio.
L´iniziativa è proseguita poi con la premiazione degli atleti dell´anno e delle benemerenze.



Fonte: AgenParl

Realizzazione siti web www.sitoper.it