21 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > Rassegna Stampa

Piombino e Centro atletica restano a casa - Entrambi mantengono la gestione dello stadio Magona e del campo Simeone. I Falchi sbarcano al pattinodromo

21-08-2019 17:12 - Rassegna Stampa
PIOMBINO. Due conferme e un cambio di gestione. Questo il risultato emerso dalla seconda seduta pubblica, che si è tenuta ieri mattina in sala consiliare, nell'ambito del bando per l'affidamento degli impianti sportivi. Oggetto del contendere erano i tre impianti rimasti fuori dal precedente bando a causa di errori procedurali nella compilazione e presentazione della domanda da parte dei soggetti richiedenti: lo stadio Magona, il campo di atletica leggera Simeone e il pattinodromo. La prima seduta pubblica risale al 10 agosto. In quell'occasione fu aperta soltanto la prima busta contenente la domanda tecnica con i requisiti per partecipare al bando. Successivamente la commissione (formata da Alessandro Bezzini, Luca Cavazzuti, Paolo Volpini e Giulia Bargelli) si è riunita in forma riservata per la valutazione dei progetti tecnico gestionali. Ieri mattina il terzo step, con la comunicazione della valutazione tecnica dei progetti e, contemporaneamente, l'apertura della terza busta con le offerte economiche. Il tutto per arrivare alla graduatoria dei soggetti in gioco con relativo affidamento dell'impianto per il quale hanno concorso. MAGONA. Per lo stadio cittadino in viale Regina Margherita erano state presentate inizialmente due plichi, uno avanzato dall'Atletico Piombino, attuale gestore, l'altro dai Veterani sportivi. A seguito, però, della rinuncia da parte dell'associazione guidata da Claudio Mazzola, era rimasto in ballo soltanto l'Atletico, ammesso con riserva. La società di Massimiliano Spagnesi infatti, risultando debitrice nei confronti del Comune di oltre 30mila euro, per continuare a gestire l'impianto deve mettersi in regola entro la sottoscrizione dell'atto di affidamento. Come? Presentando una fideiussione vera e propria o saldando il debito. Nel plico presentato per partecipare al bando, Spagnesi ha invece inserito solo la dichiarazione della banca per l'apertura della procedura. Ammissione con riserva quindi che non ha impedito la prosecuzione dell'iter, con la valutazione del progetto tecnico gestionale e la comunicazione dell'offerta economica. .....

segue nell'allegato




Fonte: Il Tirreno
Documenti allegati

Realizzazione siti web www.sitoper.it