08 Agosto 2020
News
percorso: Home > News > Rassegna Stampa

Sport e disabilità, il progetto per vela e nuoto

30-01-2018 08:35 - Rassegna Stampa
Un progetto per favorire la pratica sportiva tra i disabili. Associazioni e Comune partecipano al bando della Fondazione Vodafone

Associazioni e Comune partecipano al bando della Fondazione Vodafone nell´ambito del progetto Ogni Sport Oltre che mette in campo finanziamenti per la realizzazioni di iniziative a favore della pratica sportiva per le persone con disabilità fisiche, sensoriali e intellettivo-relazionali.

Il progetto, che vede l´associazione Nuoto Piombino in qualità di capofila, insieme alla Lega Navale, Spazio H onlus, Associazione Ci sono anch´io e Il labirinto, ha un costo complessivo di 141mila euro, di cui 112.800 richiesti alla Fondazione tramite il bando.

Vista la costante attività di libera pratica motoria in acqua di bambini e bambine presso la piscina comunale, il progetto definisce quale primo obiettivo specifico l´avvio di una sperimentazione di diffusione della pratica sportiva, anche agonistica organizzata, di persone con disabilità, soprattutto giovani, concentrandosi in una prima fase su due attività sportive, il nuoto e la vela, per tentare successivamente l´allargamento della proposta anche ad altre discipline.

Tra gli step progettuali anche la predisposizione e l´adeguamento delle strutture sportive coinvolte, specie la piscina comunale, ma anche l´acquisizione di attrezzature specifiche come il sollevatore e il gommone.

A disposizione dei futuri utenti ci sarà un team di supporto con personale professionale e preparato a questo tipo di attività attraverso il conseguimento delle certificazione e brevetti previsti dalle Federazioni paralimpiche o semplici servizi come può essere quello del trasporto domiciliare.

"Come Comune il nostro ruolo è stato quello di mettere insieme le realtà sportive e dell´associazionismo legate all´handicap per un progetto che possa cogliere gli obiettivi del bando. - ha spiegato il vicesindaco Stefano Ferrini - È importante che il legame tra questi due mondi si sia realizzato e sia avvenuto con una progettazione comune che può portare ad una crescita sportiva e sociale della città".

Il tutto è inquadrato anche nella cornice della sfida della candidatura di Piombino a Città europea dello sport 2020.

Fonte: QuìNewsValdicornia.it

Realizzazione siti web www.sitoper.it